La tua lontananza…

E’ stata una dura giornata…

è pesato sulla mia testa la sola penna che dalla mattina avevo poggiato su…

un macigno era divenuto

e io, solo, pensavo di non avere più il collo sul mio docile corpo…

Tu, nei miei pensieri e non tra le mie mani,

io mi trascinavo,

strisciavo come un serpente per i corridoi di una buia azienda

alla ricerca del tuo odore,

delle tue mani,

del tuo sapore…

eppure tu non c’eri…